CATEGORIE:
Psicologia
Lavoro
Studio
Coaching

Perchè trovo tutti narcisisti?

Chi è il narcisista

Secondo la definizione freudiana psicoanalitica il narcisismo si configura come l’attivazione pulsionale sessuale dei una persona su sé stessa. Essere narcisisti significa porre l’attenzione, a tratti ossessiva, alla propria immagine e all’amore che si vuole ricevere a tutti i costi dagli altri. A volte questo desiderio di essere amati e apprezzati del narcisista rispecchiano uno sviluppo emotivo evolutivo che ha subito una battuta d’arresto.
Difficilmente infatti il narcisista sarà in grado di provare l’amore maturo e saggio di cui parlavo in questo articolo, proprio perché gli mancano dei passaggi che in età più tenera non ha sperimentato. La persona narcisista si trova quindi con un vuoto da colmare, sembra apparentemente sicura, ma tutte le sue pretese e prepotenze in realtà mostrano una fragilità importante, quella di una persona che non sa bastare a sé stessa. Il narcisista ha sempre bisogno di colmare quel vuoto con l’adorazione da parte degli altri, che pretende, altrimenti cascherebbero tutta una serie di credenze che si è costruito nel tempo.
Potremmo dire che il narcisista sovrastima il proprio valore sottostimando spesso il valore e i risultati degli altri.
Il termine narcisista può indicare un tratto di personalità normale fino ad arrivare alla sua manifestazione estrema di disturbo in cui troviamo vere e proprie problematiche relazionali.

Ho incontrato un narcisista?

Ad oggi in molti hanno sulla propria bocca la parola narcisista, un po’ perché è il termine del momento tornato di moda, un po’ per la disponibilità di informazioni sul Web.
Talvolta parlando con le persone sembra di esser circondati da personalità narcisistiche, e se è vero che il nostro tempo ne sforna molte è altrettanto vero che non ci sono solo narcisisti per strada.
Faccio quindi una precisazione, ossia, quanto  abbiamo detto fin qua è una definizione tecnica della personalità narcisistica ma è importante evitare di abusare di questi termini ed etichette che spesso troviamo anche su google o sui social, per non rischiare di rimanere bloccati in un concetto che non ci permette di andare oltre.
Ciò che a mio avviso, come terapeuta, è di fondamentale importanza è di evitare di soffermarsi  solo a pensare alle caratteristiche sgradevoli che trovo in alcuni partner o nel mio partner ma di provare a pensare come mai io finisco in queste relazioni.
Liberiamoci quindi dell’etichetta e proviamo a capire come finiamo in certe situazioni e come ci relazioniamo ad esse. Questo passaggio è estremamente importante perché sicuramente a volte troviamo persone problematiche sul nostro cammino, ma sta a noi la capacità di capire cosa facciamo quando ci finiamo dentro e come ci finiamo dentro.

Sono la preda perfetta di un narcisista?

Alla persona narcisista piacciono persone, come dicevamo sopra, che gli danno attenzioni e che lo idolatrano ma, per riuscire a far cadere le persone nella sua “trappola”, lui ha un’arma segreta il suo carisma e carattere apparentemente forti e stimabili.
Proprio così, il narcisista sceglie come prede persone che restano incantate davanti a persone in grado di emozionarle e farle sentire sulle montagne russe. Come dicevo sono personalità apparentemente carismatiche e quindi in grado sicuramente di trascinarci in un vortice emotivo senza precedenti. Solo che nel giro di poco tempo questo vortice da inizialmente piacevole si rivela spiacevole e doloroso, prendendo la similitudine delle montagne russe, sono più le volte in cui si provano brividi di paura che quelli in cui ci provano brividi di piacere.
Sei pertanto facile preda di un narcisista quando sei un inguaribile romantico o romantica, e credi sempre nell’importanza delle forti emozioni, o quando sei una persona che dipende dagli altri e hai bisogno di qualcuno a cui aggrapparti. In questi due casi sicuramente potresti essere facile preda di un narcisista.

Cosa mi attira del narcisista?

Le forti emozioni iniziali che ti fa provare. Se sei semplicemente un inguaribile romantico o romantica presto ti accorgerai di ciò che hai tra le mani e te ne stuferai, ma forse con il rischio di innamorarti di un’altra persona simile se non lavori su te stesso.  In questo caso quindi abbiamo una buona probabilità di trovare sempre lo stesso tipo di persone ma di stufarci di loro in fretta.
Se sei una personalità dipendente allora le cose si fanno più difficili, devi lavorare assolutamente su te stesso perché il narcisista con te ci sa fare, e difficilmente sarai in grado di liberartene da solo, per il semplice fatto che temi la solitudine. Questa è la differenza tra una personalità dipendente e una persona autonoma, la persona dipendente non riesce a liberarsi del narcisista quella indipendente sì.
In entrambe le situazioni quindi il carisma e il carattere fanno da specchietto per le allodole ma ciò che cambia è la capacità della persona (dipendente o autonoma) di liberarsi del narcisista. Altra cosa importante è cercare di verificare se le persone che nel tempo mi sono piaciute avevano queste caratteristiche, e se è così non sei ne sfortunato ne è stato il caso a metterle sul tuo cammino, molto dipende su chi si posano i tuoi occhi.

Cosa posso fare se mi sono innamorata/o di un narcisista?

Alla luce di queste riflessioni che abbiamo fatto insieme vorrei provare a dare alcuni piccoli suggerimenti.
Il primo è quello di riflettere su quanto scritto poco più sopra, quindi cercare di capire che tipo di personalità sei tu, aldilà del narcisista che ti sei trovato/a, cosa ti rende la preda di un narcisista e cosa ti attira della persona narcisista?
Il secondo è quello di provare ad andare oltre le forti emozioni perché a volte apparenti forti personalità non rispecchiano la forza che cercano di mostrare. A volte non ci pensiamo ma persone che partono con più calma e ci fanno provare emozioni più timide sono proprio quelle che poi una volta conosciute nel profondo ci fanno provare emozioni più forti nel lungo termine.
Oltre questo tieni presente la possibilità di un aiuto esterno che ti possa guidare in una piena autonomia, direi anche nell’acquisizione di maggior consapevolezza del tuo valore e di chi sei.
Vedi quando andiamo alla ricerca di forti emozioni e attenzioni spesso ci manca qualcosa e cerchiamo quel qualcosa fuori di noi, quando invece dobbiamo trovarlo dentro noi stessi.
Hai tutte le carte in regola per essere amato/a con rispetto di ciò che sei, il problema è che spesso non te ne rendi conto o non sai come valorizzarti ai tuoi occhi.

 

Ho paura o voglia di non fare?

Ho paura o voglia di non fare?

CATEGORIE: Psicologia Lavoro Studio Coaching Ho paura o voglia…
Sono Depresso?

Sono Depresso?

CATEGORIE: Psicologia Lavoro Studio Coaching Sono Depresso? Veronica BertoncelliPsicologa…
Perchè trovo tutti narcisisti?

Perchè trovo tutti narcisisti?

CATEGORIE: Psicologia Lavoro Studio Coaching Perchè trovo tutti narcisisti?…