CATEGORIE:
Psicologia
Lavoro
Studio
Coaching

Litigare nella coppia

Innesco di un litigio nella coppia

Tantissime volte quando ci troviamo a litigare pensiamo:
“Possibile? Ci siamo ricaduti di nuovo! Ma io non volevo questo, volevo essere capita!
Ma perché ogni volta arriviamo al punto di mancarci di rispetto?
Perché ogni volta il mio compagno non mi capisce? Forse non siamo fatti per stare insieme!
Litighiamo e sto malissimo ma non so come smettere, non so come interrompere il litigio.
Possibile che quando sto parlando sembra quasi che io parli Italiano e il mio partner parli Cinese??”
Questi sono alcuni dei pensieri che facciamo quando litighiamo spesso con il nostro partner e ci sentiamo a disagio, talvolta impotenti, incapaci, ci rendiamo conto che ci mancano gli strumenti ed è veramente snervante e frustrante.

Come avviene la comunicazione quando una coppia litiga

Quando litighiamo animatamente stiamo mettendo in atto un contrasto acceso che sottende la volontà di far valere le proprie ragioni sull’altro, cioè vogliamo a tutti i costi che il nostro partner ci dia ragione.
Ma si può aver ragione in una coppia?
Il problema è che in una coppia o si vince in due o si perde in due, non è che se perde uno l’altro vince, se uno perde si perde entrambi e questo spesso è un aspetto su cui poco ci si sofferma.

– Primo punto di riflessione su cui vorrei che ti soffermassi:
quando litighi con il tuo partner devi essere consapevole che se inneschi una battaglia e poi la vincerai e lui/lei perderà significa che in realtà avete perso entrambi. Chiaro?

– Secondo punto di riflessione su cui ragionare è che siete una coppia, per definizione occorre cooperazione. Quindi: avete un obiettivo comune o siete due guerrieri al fronte uno contro l’altro?

Ma si possono risolvere tutti i problemi di coppia che portano al litigio?

Si, se i problemi sono risolvibili, ossia se si può trovare una soluzione.
No, se il problema non è risolvibile, ossia se non c’è minimamente possibilità di accordarsi.
Quando un problema non si può risolvere non è detto che non si possa conviverci, certo che sì.
Laddove c’è la possibilità di mediare possiamo invece risolvere il problema.
Quindi, non tutti i problemi sono risolvibili, alcuni occorre che vengano gestiti se il mio partener è la persona con cui voglio stare.
A definire se un problema è risolvibile o meno è l’importanza che io do a quella cosa, quanto per me è assolutamente irrinunciabile difenderla perché è una cosa in cui credo fermamente e non intendo rinunciarci, nemmeno a costo di perdere il mio partner.
Ossia se mi arrabbio per ogni cosa che il mio partner fa allora probabilmente c’è un problema di brontolii e rabbia da risolvere e si può intervenire con una psicoterapia di coppia mirata.
Ossia non litigo tanto per un valore in sé, ma tutto mi infastidisce.
Se invece si parla per esempio di visioni di vita future e di valori e ideali molto forti difficilmente c’è un problema da risolvere, ma una situazione con cui convivere e anche questo può esser fatto attraverso una
psicoterapia mirata.

Ma che cos’è questa psicoterapia mirata per risolvere i litigi nella coppia?

Con il termine psicoterapia mirata, intendo un metodo pratico e operativo in grado di fornire strumenti alla coppia o per risolvere il problema o per imparare a conviverci.
Difficilmente, anzi sarò drastica, quasi mai, le coppie riescono da sole a smettere di litigare se ormai lo fanno costantemente.
Questo non perché siano incapaci ma per il semplice fatto che non sanno come litigare bene e soprattutto hanno perso la capacità di dialogare in modo costruttivo e di ascoltarsi.
Se litigare è il vostro sport agonistico c’è poco da fare, vi serve un aiutino per litigare con stile e per smettere di farlo quando non serve. Come dico sempre dovete imparare a litigare come dico io.
A volte, si perde la capacità di apprezzarsi reciprocamente e si vede solo ciò che dell’altro non va bene.
Insomma, per spostar il focus serve un aiuto esperto anche per capire se è un problema è risolvibile o meno.
Il mio consiglio in questo caso, se litigate spesso e tu o entrambi ne soffrite, è porre fine a questa inutile sofferenza con alcune specifiche indicazioni che sarà felice di darti se ti rivolgerai a me.
Se invece litigate ogni tanto e non è nulla di così fastidioso allora torna sui due punti di riflessione che ti ho indicato sopra e lavoraci.

Prendersi cura di sé stessi

Prendersi cura di sé stessi

CATEGORIE: Psicologia Lavoro Studio Coaching Prendersi cura di sé…
Ansia: cos’è e come riconoscerla

Ansia: cos’è e come riconoscerla

CATEGORIE: Psicologia Lavoro Studio Coaching Ansia: cos'è e come…
Psicologo e la Psicoterapia Online

Psicologo e la Psicoterapia Online

CATEGORIE: Psicologia Lavoro Studio Coaching Psicologo e la Psicoterapia…