La paura : qualcosa che ci attiva o che ci blocca?

La paura è un’emozione adattiva ché permette di fronteggiare le situazioni che riconosciamo come pericolose.ansia
Il suo ruolo nel mantenimento della specie e nella protezione dell’individuo è di fondamentale importanza, pertanto un uomo senza paura sarebbe un uomo esposto ad innumerevoli rischi.

Vediamo insieme un esempio adattivo di questa emozione:

“E’ sera, fuori c’è buio e percorri da solo una strada decisamente isolata. Senti la pesantezza del silenzio, all’improvviso avverti dei passi dietro di te. Ti volti e vedi un uomo di media stazza che cammina a passo deciso nella tua direzione. A questo punto inizi a sentire il cuore battere forte forte, le mani iniziano a sudarti, la testa è nel pallone, il respiro è affannoso, d’istinto inizi a correre. Arrivato al portone di casa infili a fatica la chiave, sali le scale, è come se non riuscissi a respirare bene. Avverti una forte peso al petto e tensione muscolare, stai sudando freddo, hai la bocca secca e senti un vuoto allo stomaco. Entri in casa, cerchi di riprendere il controllo, ti siedi e a poco a poco il respiro si fa più calmo.. sei al sicuro!”

Questo è un classico esempio di un episodio in cui la paura è funzionale e utile per la sopravvivenza, una delle reazioni d’allarme più complesse infatti è, ad esempio, quella del “attacco o fuga”, che permette di salvarsi la vita attraverso l’uso di comportamenti difensivi in una situazione pericolosa o di fuga da essa.

Talvolta però come diceva Montaigne accade che la paura riguardi il fatto stesso di aver timore.. con le sue parole :
“La paura è la cosa di cui ho più paura”

Quando il timore diventa panico

Sono le situazioni in cui si verifica forte ansia e paura che invece di incrementare la capacità di agire, come avviene in quella adattiva, paralizzano la persona limitandola nelle sue scelte, intrappolandola e rendendola vittima del suo stesso timore.

Quando la paura alimenta se stessa?

Solitamente la persona mette in atto una serie di tentativi di risoluzione che nel migliore dei casi , se funzionali, risolvono il problema ma in altri invece non solo lo mantengono, lo peggiorano.

Quali sono solitamente le strategie di risoluzione che alimentano il problema?

Cosa fare allora?

Guarda qui!

..Il problema quindi, per quanto unico e diverso per natura perché caratteristico di ogni persona, nella maggior parte dei casi si può risolvere..